Venerdì, 07 Giugno 2024 08:16

Il presidente di Confcommercio Caltanissetta Enna sulle elezioni nella città di Gela

Scritto da

COMUNICATO STAMPA DEL 06 GIUGNO 2024

 A poche ore dalla chiusura della campagna elettorale, il Presidente di Confcommercio Caltanissetta Enna Maurizio Prestifilippo si rivolge ai candidati a sindaco di Gela con lo scopo di rendere partecipi tutte le forze politiche delle esigenze degli imprenditori e proporre a chi verrà eletto suggerimenti sulle priorità che consentirebbero di traghettare nel futuro la Città di Gela.

«Uno dei bisogni basilari per poter contribuire in maniera concreta, attraverso proposte e suggerimenti a chi governerà la Città per i prossimi 5 anni, è il dialogo e il confronto - sostiene il Presidente Prestifilippo - Una comunicazione bilaterale dovrà essere il punto di partenza e il principio cardine su cui si dovrà basare un rapporto costruttivo e di lunga durata tra la futura Amministrazione e il tessuto imprenditoriale della Città».

«Vero è che i prossimi saranno anni difficili per il Comune di Gela a causa del dissesto finanziario - continua il Presidente di Confcommercio Caltanissetta Enna - ma la macchina amministrativa, anche se con maggiore difficoltà, dovrà avere la capacità di andare avanti con determinazione per perseguire necessari obiettivi di crescita e sviluppo di un territorio ricco di potenzialità inespresse. Al prossimo Sindaco e alle forze politiche che governeranno Gela chiediamo un impegno forte e deciso per contrastare la desertificazione commerciale che minaccia la vivibilità e l’accoglienza del centro storico, oggi illuminato e frequentato perché disseminato di comitati elettorali, ma che rischia di svuotarsi all’indomani delle elezioni. Bisogna predisporre un progetto integrato per le attività e le piccole e medie imprese del territorio attraverso politiche attive per il centro storico, incentivando l’insediamento e l’apertura di nuove attività del commercio e dell’artigianato utilizzando sgravi nelle tassazioni locali e agevolando anche il potenziamento delle attività esistenti».

«Confcommercio è l’Associazione di categoria più rappresentativa a livello nazionale che raggruppa migliaia di commercianti, artigiani e professionisti - sottolinea il Presidente di Confcommercio Caltanissetta Enna - Per meglio rappresentare le esigenze della categoria e creare occasioni di sviluppo è necessario instaurare il dialogo con la futura Amministrazione comunale, al di là degli schieramenti partitici e delle ideologie politiche. Chiunque verrà chiamato ad amministrare Gela, troverà in Confcommercio Caltanissetta Enna un interlocutore attento e propositivo, una fonte attendibile e affidabile di idee e suggerimenti. Ed è questo l’appello che vogliamo lanciare alla vigilia del voto. Il futuro sindaco dovrà fare prevalere il dialogo, il confronto e la concertazione con le associazioni di categoria, senza abbandonarsi alla tentazione del decisionismo e dell’arroccamento. Il motore trainante dell’economia gelese, archiviata l’esperienza industriale, è determinato dai piccoli imprenditori, da migliaia di commercianti ed artigiani che offrono servizi alla comunità e che garantiscono di mantenere vive le speranze di rilancio».

«Noi imprenditori - continua Maurizio Prestifilippo - ogni giorno alziamo le nostre saracinesche e abbiamo il coraggio di metterci in gioco, di scommetterci, senza chiedere niente a nessuno, ma è vero che abbiamo bisogno di un’amministrazione locale sensibile che rimanga in ascolto delle nostre esigenze. Il nuovo Sindaco dovrà puntare sul turismo e sulla riqualificazione della Città di Gela; dovrà adoperarsi per riaprire, in tempi brevi, tutte le strutture museali della Città e, sfruttando il bando del parco archeologico di albergo diffuso, cominciare ad avviare una vera e propria economia turistico-culturale».

«Il percorso di riqualificazione dovrà avvenire in tempi ragionevolmente brevi, perché la Città di Gela potrà giocare un ruolo da protagonista il prossimo anno in occasione dell’evento “Agrigento capitale della cultura 2025” che porterà indubbiamente grossi benefici economici alle imprese del territorio. Gela dovrà farsi trovare pronta ad attrarre ed accogliere migliaia di turisti che verranno in Sicilia per visitare Agrigento -ribadisce Maurizio Prestifilippo - Bisogna rafforzare l’immagine di Gela come Città dell’accoglienza. Va studiata una mirata strategia di pianificazione che, ad esempio, possa prevedere agevolazioni per i proprietari di immobili adibiti o da adibire ad attività turistiche e commerciali».

«Oltre all’aspetto culturale la nuova amministrazione dovrà scommettere sull’aspetto prettamente turistico - conclude il Presidente di Confcommercio Caltanissetta Enna Maurizio Prestifilippo - Gela si affaccia sul Mediterraneo e le sue spiagge dorate non hanno nulla da invidiare a località più blasonate e potrebbero attrarre numerosissimi turisti. E un’attenzione particolare meritano gli stabilimenti balneari insediati sulla costa del golfo di Gela che ancora oggi sono a rischio di sopravvivenza a causa delle ambigue direttive europee sulle concessioni demaniali».

Letto 243 volte